Citazione del mese

MARZO 2017
“Essere lunatici è bellissimo. È uno schifo. È bellissimo. Basta odio tutti. No non è vero, vi amo 
(Anonimo)

FEBBRAIO 2017
“Oggi sono così bella che quando gli ho chiesto una maschera per il carnevale, il commesso mi ha dato solo l’elastico 
(tal la_simple, su Twitter)

GENNAIO 2017
“A volte è facile dimenticare che per la maggior parte del tempo brancoliamo nel buio, poi all’improvviso si accende una luce ed ecco una qualche quota di colpa da attribuire a qualcuno 
(da un dialogo del film Il caso Spotlight)

DICEMBRE 2016
“Volevo fare qualcosa di sbagliato. Non ho mai fatto un singolo, maledetto errore in tutta la mia dannata vita. Una persona non può vivere per sempre così 
(da un dialogo del telefilm The Affair)

NOVEMBRE 2016
“I rapporti amichevoli sono pericolosi, si prestano ad ambiguità, fraintendimenti, conflitti e terminano sempre in malomodo. I rapporti formali, dall’altro lato, sono limpidi come acqua i fonte, hanno regole che sono scolpite nella pietra, non c’è il rischio di sbagliarsi e poi durano per sempre”
(J. Law, The young pope)

OTTOBRE 2016
“Nulla è più equamente distribuito del buonsenso: nessuno pensa che gliene occorra una quantità maggiore di quella che possiede”
(Cartesio)

SETTEMBRE 2016
“Occorre saper sdrammatizzare ogni cosa e sopportarla con animo indulgente: è più degno di un uomo ridere della vita che piangerne”
(L. A. Seneca, La tranquillità dell’animo)

AGOSTO 2016
“A noi ci ha rovinato il Cristianesimo, intendo dire come cultura. Una volta avevamo le terme, i massaggi. Adesso che abbiamo? Le pizzerie”
(D. Abatantuono, Marrakech Express)

LUGLIO 2016
“Esistono vacanze più profonde del prendere congedo da se stessi?”
(A. Nothomb, Causa di forza maggiore)

GIUGNO 2016
“La curiosità sarà anche un difetto e l’ozio un vizio, ma i due elementi, combinati insieme, sono un utile strumento di sopravvivenza”
(F. Daverio, Ozio)

MAGGIO 2016
“All’uomo intellettualmente dotato la solitudine offre due vantaggi: prima di tutto quello di essere con se stesso e, in secondo luogo, quello di non essere con gli altri”
(A. Schopenhauer)

APRILE 2016
“La stupidità è una delle due cose che riconosciamo meglio col senno di poi. L’altra sono le occasioni perdute”
(dal telefilm 22.11.63)

MARZO 2016
“Il cibo a basso prezzo è un’illusione, non esiste. Il vero costo del cibo alla fine viene pagato da qualche parte. E se non lo paghiamo alla cassa, lo paga l’ambiente. E la nostra salute”
(M. Pollan)

FEBBRAIO 2016
“A volte commettiamo dei peccati per i quali non c’è perdono, non importa se ce ne pentiamo amaramente”
(B. Saginowski, nel film Chi è senza colpa)

GENNAIO 2016
“Tutti i luoghi comuni sono veri; gli anni passano sul serio; la vita è davvero corta come ti dicono”
(D. Bowie)

DICEMBRE 2015
“Non riesco a sopportare quelli che non prendono seriamente il cibo”
(O. Wilde)

NOVEMBRE 2015
“La felicità non sta nell’essere amati: questa è soltanto una soddisfazione di vanità mista a disgusto. La felicità è nell’amare”
(T. Mann, Tonio Kröger)

OTTOBRE 2015
“La vita è come un cross di Abate: non sai mai dove potrà arrivare”
(Anonimo)

SETTEMBRE 2015
“Cerco di vivere come una persona il più possibile normale. Non mi piace avermi intorno, quindi se non è indispensabile cerco di non inciampare nel futuro”
(A. Niffenegger, La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo)

AGOSTO 2015
“La cosa peggiore che può capitare ad un uomo che trascorre molto tempo da solo, è quella di non avere immaginazione. La vita, già di per sé noiosa e ripetitiva, diventa in mancanza di fantasia uno spettacolo mortale”
(T. Servillo, Le conseguenze dell’amore)

LUGLIO 2015
Non cercare di andare via. Non discutere il passato. Lavora duramente. Sii felice. Goditi la tua vita”
(da un dialogo del telefilm Wayward Pines)

GIUGNO 2015
E’ incredibile come cambino le prospettive di fronte all’imminenza della morte.”
(A.M. Pierdomenico, Il giglio insanguinato)

MAGGIO 2015
Strabiliante vero? Tutto quello che costituisce una persona, pensieri, emozioni, la sua storia… tutto spazzato via dalla chimica.” 
(da un dialogo del film Divergent)

APRILE 2015
“Questa é la politica: fare promesse, non mantenerle.” 
(da un dialogo della fiction 1992)

MARZO 2015
“Vivo una vita che non merito. Ma tutti camminiamo su questa terra sentendoci degli impostori. Il trucco è essere grati, e sperare che l’imbroglio non finisca presto.” 
(D. Carr, The Night of the Gun)

FEBBRAIO 2015
“L’immaginazione è più importante della conoscenza.” 
(A. Einstein)

GENNAIO 2015
“L’umorismo può esistere solo là dove la gente distingue ancora il confine tra ciò che è importante e ciò che non lo è. E questo confine oggi non si distingue più.” 
(M. Kundera, L’immortalità)

DICEMBRE 2014
“Ogni essere umano è un profondo segreto. E un mistero per ogni altro.” 
(R. Fiennes, The invisible woman)

NOVEMBRE 2014
“I figli sono l’unica cosa che conta. Sono l’unica ragione per tutta questa sceneggiata tra uomo e donna. Uomini, donne… non può funzionare, tranne che per mettere al mondo dei figli.” 
(da un dialogo del telefilm True detective)

OTTOBRE 2014
“Abbiamo sempre delle cose più importanti da fare, che non ci fanno stare bene. Come se stare bene non fosse abbastanza importante.” 
(da un monologo di A. Albanese)

SETTEMBRE 2014
“La malattia, accesso involontario a noi stessi, ci assoggetta alla “profondità”, ci condanna ad essa. − Il malato? Un metafisico suo malgrado.” 
(E. Cioran, Sillogismi dell’amarezza)

AGOSTO 2014
“Tutti abbiamo paura. Tu ti nascondi perché pensi che ci sia ancora speranza.” 
(da un dialogo del telefilm Band of Brothetrs)

LUGLIO 2014
“Disse una volta un vecchio saggio: se sulla strada incontri un bivio, prendilo. Ma dimenticò di dire in quale direzione.” 
(da un dialogo del film Passioni e desideri)

GIUGNO 2014
“Quando non si possono cambiare le cose dall’interno, si ha l’obbligo, se si agisce con coscienza, di andarsene e provare altre strade.” 
(M. Garcia, Un’oscura verità)

MAGGIO 2014
“Non è il rispetto ma la paura a muovere l’uomo; è così che si fondano gli imperi e cominciano le rivoluzioni. E’ questo il segreto dei grandi. Quando un uomo ha paura lo puoi schiacciare, distruggere completamente, e alla fine otterrai sempre il suo rispetto. La vile paura intossica, travolge, sgomina. È sempre più forte del rispetto.” 
(M. Dobbs, House of cards)

APRILE 2014
“Sono solamente soldi.” 
(da un dialogo del film Margin call)

MARZO 2014
“Vivere con una donna è come partecipare ad un’asta. Non sai mai se la tua è l’offerta migliore.” 
(da un dialogo del film La migliore offerta)

FEBBRAIO 2014
“Questi giovani sanno poco di quello che è successo negli anni del Fascismo. Senza saperlo, ripetono comportamenti che ci hanno portato alla rovina.” 
(C. Augias, in una puntata de Le inviasioni barbariche, 1 febbraio 2014)

GENNAIO 2014
“L’uomo di Neanderthal è stato scoperto solo di recente. Del resto lo stesso Neanderthal non è che ci tenesse a far sapere che stava con un uomo” 
(N. Balasso)

DICEMBRE 2013
“Un dolore autentico, indiscutibile, è capace di rendere talvolta serio e forte, sia pure per poco tempo, anche un uomo fenomenalmente leggero 
(F.Dostoevskij, I demoni)

NOVEMBRE 2013
“Dici troppe preghiere per essere un uomo innocente 
(da un dialogo del film The way back)

OTTOBRE 2013
“La capacità di ascoltare persone intelligenti che non sono d’accordo con te, è un talento raro 
(K. Follet, La caduta dei giganti)

SETTEMBRE 2013
“La verità non è qui fuori 
(da una frase scritta alla lavagna da Bart Simpson)

AGOSTO 2013
“Affronterò la vita a muso duro,
un guerriero senza patria e senza spada,
con un piede nel passato e lo sguardo dritto e aperto nel futuro
 
(P. Bertoli, A muso duro)

LUGLIO 2013
“E la sera, non la guarda la tivù? La sera guardo mia moglie” 
(da un dialogo del film Basilicata coast to coast)

GIUGNO 2013
“Un anziano impiegato di un albergo un giorno mi diede un consiglio, ancora alla base della mia vita: non prendertela mai troppo” 
(B. Springsteen)

MAGGIO 2013
Troppo vicino soffochi, troppo lontano sei indifferente… tutti desiderano di più, non siamo mai soddisfatti. Trovare la giusta distanza è difficile…” 
(dal film La giusta distanza)

APRILE 2013
Gli amici sono morti e per quelli che restano ho scoperto di essere sordo. Dio non c’entra più; ci ha abbandonato in un giorno di primavera, sparendo dal mondo con tutte le sue promesse e lasciandoci in pegno la vita” 
(Wu Ming, Q)

MARZO 2013
“La felicità è reale solo quando è condivisa” 
(da un dialogo del film Into the wild)

FEBBRAIO 2013
“Arrivi a un punto nella vita in cui capisci che la grande svolta non ci sarà mai. E ti organizzi per sopravvivere” 
(R. Liotta, Doppia ipotesi per un delitto)

GENNAIO 2013
“Bisogna avere sempre una mente aperta, ma non così aperta che il cervello caschi per terra” 
(P. Angela, in una puntata di Sperquark)

DICEMBRE 2012
“Non c’è nulla di meglio che immaginare altri mondi, per dimenticare quanto sia doloroso quello in cui viviamo. Almeno così pensavo allora. Non avevo ancora capito che, ad imaginare altri mondi, si finisce per cambiare anche questo” 
(U. Eco, Baudolino)

NOVEMBRE 2012
“Chi più alto sale, più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna” 
(W. Bonatti)

OTTOBRE 2012
“Il suo dolore era stato maggiore del mio. Quel dolore delinea il confine che ci separa. La sua morte mi ha insegnato a guardarmi dentro e a mantenermi distante. Quel dono di consapevolezza mi ha salvato la vita” 
(J. Ellroy, Corpi da reato)

SETTEMBRE 2012
“Andrà tutto bene, alla fine. E se non andasse tutto bene vuol dire che non è ancora la fine” 
(da un dialogo del film Marigold Hotel)

AGOSTO 2012
“Mi piacciono questi pomeriggi di sabato in casa, tranquilli. Mi piace quando non si può andare da nessuna parte” 
(E. Baldini, Mal’aria)

LUGLIO 2012
“Uno dei sintomi dell’arrivo di un esaurimento nervoso è la convinzione che il proprio lavoro sia tremendamente importante. Se fossi un medico, prescriverei una vacanza a tutti i pazienti che considerano importante il loro lavoro” 
(B. Russel)

GIUGNO 2012
Il segreto del mio lungo matrimonio? Andiamo al ristorante due volte a settimana. Ceniamo a lume di candela, musica romantica e qualche passo di danza… Lei ci va il martedì e io il venerdì” 
(H. Youngman)

MAGGIO 2012
“E’ impossibile capire come il cibo abbia effetto nell’umore e sulla mente” 
(J.Binoche, Complicità e sospetti)

APRILE 2012
“Non è sufficiente darci un’istruzione. Dovete dirci perchè lo fate”” 
(da un dialogo del film An education)

MARZO 2012
“Sono irrequieto. E’ l’unico vantaggio di vivere nella paura. Non esistono monotonia, tedio e noia”” 
(T. Frank, Gli occhiali di Heidegger)

FEBBRAIO 2012
“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare” 
(A. Einstein)

GENNAIO 2012
“Quelli che… vanno a Sharm El Sheik per Natale e prendono il sole nudi: per abbronzarsi i datteri”
(R. Pozzetto 19 dicembre 2011)

DICEMBRE 2011
“E’ talmente calmo che quando va a letto sono le pecore a contare lui
(Riferito a Gene Hackman, in Il colpo)

NOVEMBRE 2011
“Le persone cambiano e si dimenticano di avvisare gli altri
(L. Hellman)

OTTOBRE 2011
“L’attesa era il giusto acconto di ogni piacere. E lui se l’era gustata
(D. Carrisi, Il suggeritore)

SETTEMBRE 2011
“Non esistono innocenti. Esistono solo gradi diversi di responsabilità
(S. Larsson, La ragazza che giocava con il fuoco)

AGOSTO 2011
“Per riconoscere che non siamo intelligenti, bisogna esserlo
(G. Brassens)

LUGLIO 2011
“Se Maometto non va alla montagna… perde la caparra.
(D. Abatantuono, Radio 2, 26 giugno 2011)

GIUGNO 2011
“Se tieni un occhio sul futuro e uno sul passato, finisci per diventare strabico.
(M. Rodriguez, Control)

MAGGIO 2011
“Ci sono cose che ci fanno invecchiare più degli anni che passano...
(I. Falcones, La mano di Fatima)

APRILE 2011
“La sua presenza colpiva poco. Quando qualcuno diceva: “Erano tre o quattro”, “o quattro” era lui.
(E. Vaime)

MARZO 2011
“Sapete perché sono sempre così carino con le signore? Deriva dall’anagramma del mio nome: l’unico boss virile.
(S. Berlusconi, 18 dicembre 2010)

FEBBRAIO 2011
La nostra è una Repubblica giovane, ci sono cose da sistemare, vecchi fantasmi da esorcizzare, altre lotte da fare, e magari, qualche rospo da ingoiare. Ma tutto si sistemerà, l’importante è non avere fretta, l’importante è non fare cose sbagliate.
(E. Baldini, Come il lupo)

GENNAIO 2011
Le prigioni sono pur fatte per permettere ai galantuomini di andare al ristorante senza correre rischi.
(U. Eco, Il cimitero di Praga)

DICEMBRE 2010
Quando un uomo dice di no allo champagne, dice di no alla vita.
(R. De Niro, Il Cacciatore)

NOVEMBRE 2010
Siccome i Maya hanno previsto la fine del mondo nel 2012, bisogna chiedere al commercialista dei Maya quali sono i risvolti fiscali della fine del mondo, se sia giusto pagare l’Irpef il 21 novembre.
(G. Gnocchi)

OTTOBRE 2010
“Ho visto gente di Parigi visitare il Louvre e poi andare a mangiare da MacDonald. Ho visto gente di Londra andare a visitare il British Museum e poi andare a mangiare da MacDonald. Ho visto gente di Milano andare a visitare MacDonald, e poi non sapere dove andare a mangiare.
(P. Rossi)

SETTEMBRE 2010
“Nella vita niente deve essere un semplice trasferimento da un posto ad un altro. Si dovrebbe camminare con l’idea che questa è la sola cosa che ti è rimasta. Si può pretendere da se stessi una cosa del genere come ideale irraggiungibile. Poi bisogna ricordarlo a se stessi ogni volta che si fa qualcosa in maniera trascurata.”
(P. Høeg, Il senso di Smilla per la neve)

AGOSTO 2010
Avevamo dimenticato che è sempre la montagna ad avere in mano la carta vincente, a concedere il successo solo a suo tempo. E perché mai, altrimenti, l’alpinismo conserverebbe ancora il suo profondo fascino?
(E. Shipton, Upon That Mountain, 1938)

LUGLIO 2010
Mi venne immediatamente da penasre che Nessuno fosse uno di quegli individui che, incapaci di guadagnarsi amici con altri mezzi, se li comprano a forza di regali e di favori, e che, una volta che li hanno acquisiti, o così credono, la fanno da padroni, prendendo nelle proprie mani le redini delle vite altrui finchè le vittime finiscono per darsi alla fuga disperate. In quei casi tutto si conclude sempre in malomodo, giacchè non c’è altro mezzo per liberarsi di certe gravose relazioni.
(M. Asensi, Iacobus)

GIUGNO 2010
“E ricòrdèt che quàtèr gose le va sèmpèr be.
(Lino Fiorini)

MAGGIO 2010
“È vaneggiamento che ognuno debba avere libertà di coscienza; a questo nefasto errore conduce quell’inutile libertà d’opinione che imperversa ovunque.
(Papa Gregorio XVI, Enciclica Mirari Vos, 15 agosto 1832)

APRILE 2010
“Non sono sicuro di averti dentro di me, né di essere dentro di te, e neppure di possederti replicò lui. E in ogni caso, non è al possesso che aspiro. Credo invece che siamo entrambi dentro un altro essere che abbiamo creato, e che si chiama ‘noi’.
(Clint Eastwood, I Ponti di Madison County)

MARZO 2010
“Perchè le donne vogliono la parità sessuale? Non siamo pari! C’è una bella differenza tra tenere aperto il sacco e sbadilarci dentro.
(Paolo Cevoli, 23 febbraio 2010)

FEBBARIO 2010
Non c’è parola, in nessun linguaggio umano, capace di consolare le cavie che non sanno il perché della loro morte.
(Un sopravvissuto di Hiroshima, epigrafe de La Storia, di Elsa Morante)

GENNAIO 2010
Messa di Natale. Vangelo: “in principio era il Verbo e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio”.
– “Lorenzo, hai capito il Vangelo di oggi? Cos’è sto verbo?”
– “Un’azione papà!”
– “Bravo, ma lo sai almeno chi è?”
– “Boh.”
– “Te lo dico io. Il Verbo è Gesù.”
– “No, papà, ti sbagli. Gesù è un nome. Se era un Verbo doveva chiamarsi Gesuare!”

(Lorenzo Bertagna , 9 anni)

DICEMBRE 2009
Tu non metti una volpe a sorvegliare i polli solo perché ha un sacco d’esperienza in fatto di pollai.
(P.S. Hoffman, Truman Capote)

NOVEMBRE 2009
Me sarò mia pròpe ala mòda ma g’ò ün po de balìa, e le me rogne ala De Filipi ghe le dise mia. Ma ardè se ala televisiù, gh’è restàt apèna di frescù: l’ünica ròba decente l’è la püblicità.

Non sarò proprio alla moda, ma almeno ho un po’ di buonsenso, ed i miei problemi non li racconto a Maria De Filippi. Guarda tu se in televisione sono rimasti solo dei buoni a nulla: l’unica cosa decente è la pubblicità.

(Dì ‘n dal nas, La metafora)

OTTOBRE 2009
Il primo lavoro importante che fece mio fratello Bastianin da Mano del Conte fu una croce in ferro da mettere sulla tomba di nostra madre. Era due lame di ferro larghe tre dita con ricci alle punte e tutto intorno una corona di foglie che parevano, secondo me, foglie di faggio. Mano del Conte lo lasciò fare da solo e non si mise in mezzo per fargli le foglie lui perché mi disse che se gli fai tu le robe uno non impara mai a farle da solo. Invece così, l’anno che viene Bastianin si accorgerà che le foglie non sono belle e le prossime le farà meglio. Ma deve passare almeno un anno perché uno si accorga che quello che ha fatto l’anno prima non va bene. È l’esperienza. Così mi disse Mano del Conte ma io credo che uno si può accorgere anche prima se ha sbagliato qualcosa, e che tanti invece non si accorge nianche se passa cento anni perché credono di essere Dio e di far sempre tutto giusto.
(M. Corona, L’ombra del bastone)

SETTEMBRE 2009
“Una delle eterne regole italiane: nel settore pubblico, tutto è difficile; la buona volontà è sgradita, la correttezza sospetta. Per questo le persone capaci continueranno a tenersi a distanza di sicurezza dalla “cosa pubblica”, lasciando il posto ai furbastri (magari bravi) e alle mezze cartucce (magari oneste).”
(I. Montanelli)

AGOSTO 2009
“Fare conversazione è una cosa, dire la verità è un’altra.”
(J. Ellroy, American Tabloid)

LUGLIO 2009
“Ci sono momenti nella vita di un uomo in cui non si può sfuggure.”
(J. Wayne, Ombre rosse)

GIUGNO 2009
“Ritengono di essere manager e sono impiegati. Ritengono di essere leader e sono ragionieri. Per essere re occorre essere buffoni. Manca questa consapevolezza ai quaranta-cinquantenni.”
(G. Genna, L’anno luce)

MAGGIO 2009
La vita gira fin che gira l’èlica, ma gira per nagót se te gh’èt mèa là un timón”
La vita gira finché gira l’elica, ma gira a vuoto se non hai un timone.
(D. Van De Sfroos, Il costruttore di motoscafi)

APRILE 2009
L’aspetto delle cose varia secondo le emozioni, e così noi vediamo magia e bellezza in loro: ma bellezza e magia, in realtà, sono in noi.”
(K. Gibran, Le ali spezzate)

MARZO 2009
“Perché è così che ti frega la vita. Ti piglia quando hai ancora l’anima addormentata e ti semina dentro un’immagine, o un odore, o un suono che poi non te li togli più. E quella lì era la felicità. Lo scopri dopo, quando è troppo tardi.”
(A. Baricco, Castelli di rabbia)

FEBBRAIO 2009
“Le domande non sono mai indiscrete, le risposte lo sono a volte…”
(C. Eastwood, Per un pugno di dollari)

GENNAIO 2009
“Forse l’unica cosa che differenzia l’uomo dalla bestia è l’intenzione del male per ottenere un bene maggiore.
(Wu Ming 4, Stella del mattino)

DICEMBRE 2008
“L’ottimista è un uomo che, senza una lira in tasca, ordina delle ostriche nella speranza di poterle pagare con la perla trovata.”
(U. Tognazzi)

NOVEMBRE 2008
“L’avrei accompagnata al cimitero. Una bara, un loculo, una lastra di marmo e ele lettere in metallo dorato: nome, cognome, data di nascita e di morte. E silenzio, tanto silenzio.

(M. Carlotto, M. Videtta, Nordest)

OTTOBRE 2008
“In politica, e non solo in politica, chi si isola e scompare si espone ad ogni rischio e finisce in genere per indebolirsi.
(C. Augias, I segreti di Parigi)

SETTEMBRE 2008
“…chiaro, poi te ne vai
oppure ti ubriachi
che è
la stessa cosa.

(C. Bukowsky, L’amore è un cane che viene dall’inferno)

AGOSTO 2008
“State attenti al potere di un libro. Esso è una fenice. Bruciàtelo nel buio e ne vedrete, improvvisa, la resurrezione. Esso non è quello che sembra. L’idea è immateriale, si consolida soltanto momentaneamente nella carta. Scivola, serpentina. Periste. Resiste. Non c’è fiamma che la intacchi. Lo scrittore continua a rimanere l’untore e il potere lo insegue invano: è un’ombra. La lebbra che diffonde non dà scampo. Smuove l’asse terrestre. Lo scrittore è il soldato dell’immaginazione, l’intercettore delle verità aeree e nascoste, l’erede d Mosè che trascrive leggi improrogabili, ascolta voci inesistenti, cosparge il seme folle della gramigna per l’intera reggia. Le sue sillabe sono tarli che rodono le gambe del trono. È un insetto nocivo: quello che porta salute. Nasconde tra le parole le chiavi dello spirito: sta agli uomini trovarle e aprire le porte che vanno aperte.
(G. Genna, Hitler)

LUGLIO 2008
“Tutto, fuorché fermarsi a mezza strada: questa era la sciocchezza più grave, non solo negli affari, ma sempre e dappertutto
(F. Kafka, Il processo)

GIUGNO 2008
“Se qualcuno emerge in modo eccelso per virtù e per capacità pratica, è bello uniformarsi ai suoi voleri ed è giusto obbedirlo
(Aristotele – Politica)

MAGGIO 2008
Devi sorridermi se puoi, non sarà facile, ma sai… si muore un po’ per poter vivere”
(C. Caselli – Insieme a te non ci sto più)

APRILE 2008
“Amen, passerà. E se non passa, passa di qua
(Zucchero – Amen)

MARZO 2008
“I favori finiranno per rovinarti, se ne fai troppi
(Al Pacino – Carlito’s way)

FEBBRAIO 2008
“E il mio maestro mi insegnò com’è difficile trovare l’alba dentro l’imbrunire(F. Battiato – Prospettiva Nevskij)

 GENNAIO 2008
Forse un giorno scopriremo che non ci siamo mai perduti e che tutta quella tristezza, in realtà non è mai esistita”.
(R. Zero – I miglori anni della nostra vita)

DICEMBRE 2007
Il giorno dopo è il giorno più importante della mia vita.
(G. Maifredi – Quelli che il calcio)

 
 NOVEMBRE 2007
Il lavoro intellettuale strappa l’uomo alla comunità umana. Il lavoro manuale, invece, conduce l’uomo verso gli uomini.
(F. Kafka)

OTTOBRE 2007
Il sottile dolore della perdita e della solitudine, senza il quale nessuna cosa ci commuove, anche se bella, vibra silenzioso e può diventare un buon compagno e accompagnarci quasi con serenità.
(H. Hesse – Piccole gioie)

SETTEMBRE 2007
La Chiesa dice che le meretrici non possono essere castigate dalle leggi terrene, lo farà la legge divina. Come poteva comprendere una bambina che la vera ragione per cui la Chiesa sosteneva quel principio era evitare l’adulterio o i rapporti contro natura?
(I. Falcones – La cattedrale del mare)

AGOSTO 2007
Ho superato il punto di non ritorno; e sai qual è? Il punto di un viaggio in cui è più conveniente andare avanti che tornare indietro.
(M. Douglas – Un giorno di ordinaria follia)

LUGLIO 2007
Cercate di essere sempre felici e fate felici gli altri.
(don Daniele Corridori – Lettera dall’Etiopia)

GIUGNO 2007
Tu hai l’animo del poeta e, lasciamelo dire, questo val più di ogni bellezza fisica.”
(J. Walters – In viaggio con Evie)

MAGGIO 2007
Il potere è il più grande afrodisiaco del mondo.”
(D. Brown – La verità nel ghiaccio)

APRILE 2007
L’inizio di ogni cosa è nel sogno ad occhi aperti di qualcuno
(Lapide nei pressi del rifugio Scalorbi, Monte Carega)

MARZO 2007
Se ti arruoli, l’esercito paga. A volte la guerra è l’unico modo per non morire prima.”
(Cittadino tanzano – L’incubo di Darwin)

FEBBRAIO 2007
Sì, dev’essere così. Tutto quel che accade ha un senso. Altrimenti non saresti qui a farmi respirare il vento.”
(C. Cremonini – Dev’essere così)

GENNAIO 2007
L’uomo che cerca veramente, l’uomo che veramente vuol trovare, non può accogliere nessuna dottrina.”
(H Hesse – Siddharta)

DICEMBRE 2006
Ci sono certi silenzi pieni di rumori che si annullano a vicenda. È quando i rumori diventano indifferenti e così scostanti e monotoni da non colpire più l’attenzione.”
(C. Lucarelli – Un giorno dopo l’altro)

NOVEMBRE 2006
Ma è ora ormai di andare, io a morire, voi a vivere: ed è ignoto a tutti, chi fra noi due vada verso la soluzione migliore.”
(Platone – Apologia di Socrate)

OTTOBRE 2006
Vivere con qualcuno o vivere in qualcuno fa gran differenza. Vi sono individui nei quali si può vivere senza vivere con essi, e viceversa. Riunire le due cose è dato solo all’amore e all’amicizia più vera e più pura
(J.W. Goethe)

SETTEBRE 2006
Ti amo. Non tanto per ciò che sei, ma per ciò che sono io quando sono con te
(Elizabeth Barrett Browning)

AGOSTO 2006
Durante una corsa di capelli è poi così facile sapere quale sia in testa?”
(A. Bergonzoni – Non ardo dal desiderio di diventare uomo finché posso essere anche donna, bambino, animale o cosa)

LUGLIO 2006
“La vera autenticità non sta nell’essere come si è, ma nel riuscire a somigliare il più possibile al sogno che si ha di se stessi”
(Maria Paredes – Tutto su mia madre)

GIUGNO 2006
Questa è la vita: se uno non fa qualche cazzata, è come se non esistesse
(A. Catania – Sud)

MAGGIO 2006
“Ma avete notato anche voi quanto sia forte in noi il desiderio di non cambiare quando le cose intorno a noi cambiano?”
(S. Johnson – Chi ha spostato il mio formaggio?)

APRILE 2006
“Non bisogna giudicare gli uomini dalle loro amicizie: Giuda frequentava persone irreprensibili”
(E. Hemingway)

MARZO 2006
“Il matrimonio è una cosa esagerata: è come se uno che ha fame comprasse un ristorante”.
(R. Pozzetto – Lui è peggio di me)

FEBBRAIO 2006
“…bisogna trovare il proprio sogno perché la strada diventi facile.
Ma non esiste un sogno perpetuo. Ogni sogno cede il posto ad un sogno nuovo, e non bisogna volerne trattenere alcuno.”
(H. Hesse – Demian)

 

  1. Ancora nessun commento.
(non verrà pubblicata)

  1. Ancora nessun trackback